L’OLIO

L’olio che Ancel Keys con la dieta mediterraneafece uno stile di vita sana.

L’oliva pisciottana dalla storia millenaria dei lucani di Roccagloriosa

Il Cilento si presentò nei secoli passati, come il luogo ideale per lo sviluppo della pianta d’olivo che nel tempo si è differenziata in numerose varietà, diffusosi poi in tutta la Campania.

A Pisciotta si può scoprire una di queste varietà, vale a dire gli alberi che danno origine all’oliva detta Pisciottana, unico tipo di oliva presente sul territorio dei comuni cilentani al sud della provincia di Salerno nel golfo di Policastro, Pisciotta Velia con Ascea.

Nel nostro Comune di Roccagloriosa abbonda dai piedi del monte Bulgheria circondando Roccagloriosa fino alla valle del fiume Mingardo.

Sapore

Fruttato leggero il Monocultivar Pisciottana. Un olio dal fruttato leggero, ma molto interessante con un profumo di fiori di campo, di foglie di olivo, erbe aromatiche; in bocca si avvertono sentori ben delineati di carciofo, cardo e lattuga.

Equilibrato tra amaro ed il piccante lascia un retrogusto di leggera mandorla amara. Un olio fresco e pulito. Cos’altro quando l’oliva matura cadendo spontaneamente ben matura si presenta con un olio decisamente dolce con il sapore antico con la sensazione del profumo di quando si andava al frantoio.

Caratteristiche

Le piante sono molto vigorose e presentano una chioma molto folta, si caratterizzano, inoltre, per la buona produttività.

I frutti, raccolti ancora a mano, e utilizzati per la produzione dell’olio locale, dal sapore armonico e lievemente fruttato, oltre che nella produzione dell’Olio Extravergine di Oliva Cilento DOP sono di colore variabile dal verde al violaceo nero, presentano una forma allungata e leggermente asimmetrica e sono di piccola dimensione (inferiore a 2 g).